News

Emergenza vigneti: le soluzioni nel 1° Vigna Day

SHARE

L’Informatore Agrario e Simonit&Sirch organizzano il primo convegno internazionale sulla prevenzione del deperimento dei vigneti. Esperti da Australia ed Europa faranno il punto sulla situazione e alcune aziende di riferimento – Bertani Domais, Ferrari Spumanti e Ceretto – racconteranno come lavorano in vigneto per fare fronte a questa emergenza. Durata sempre più limitata dei vigneti e diffusione crescente delle malattie del legno: il deperimento della vite rappresenta il flagello con cui ci si misura oggi, paragonabile alla fillossera, se non peggiore, vista la sua portata planetaria e contro il quale l’unica strategia efficace è la prevenzione. Un tema cruciale di cui si parlerà in questo convegno sulla prevenzione del deperimento dei vigneti, organizzato a Vinitaly su idea di Marco Simonit martedì 8 aprile alle 9.45 (registrati qui). In primo piano le esperienze sulla gestione della pianta e sulle malattie del legno di illustri ricercatori stranieri, con i quali collaborano da tempo i Preparatori d’Uva, riuniti per la prima volta in Italia grazie all’impegno condiviso di Simonit&Sirch e dell’Informatore Agrario, che saranno presentate a una platea di produttori, tecnici e ricercatori. Un primo passo per condividere, discutere e sviluppare un «pensiero viticolo» che rimetta al centro dell’attenzione la vite, la sua salute e la sua longevità, foriera peraltro di elevata qualità dei vini. Ampio e qualificato il parterre di esperti di levatura internazionale che svilupperanno il tema da un punto di vista tecnico. Sulla potatura della vite, strategica per mantenere le piante longeve e in grado di offrire uve di qualità, si esprimeranno l’australiano Alain Deloire, direttore del Wine and Grape Industry Centre in Australia e l’italiano Marco Simonit, di Simonit&Sirch e fondatore della Scuola Italiana di Potatura della Vite. Il tema critico delle malattie del legno sarà affrontato dallo svizzero Olivier Viret, capo della ricerca per Agroscope Chagins- Wädenswil ACW, dal francese Pascal Lecomte, del Centre de Recherches de Bordeaux e dall’australiano Richard Smart, consulente viticolo internazionale e docente presso l’Università della Tasmania. Dalla tecnica alle testimonianze. La seconda parte del convegno prevede gli interventi e un confronto con responsabili di tre aziende vitivinicole di riferimento: Andrea Lonardi di Bertani Domains, Marcello Lunelli di Ferrari Spumanti e Alessandro Ceretto dell’omonima azienda.

Scarica il programma della giornata

Registrazione al convegno

Back to Top